Geografia della Danimarca

Geografia della DanimarcaParlando di geografia della Danimarca dobbiamo innanzitutto dire che la Danimarca è un paese piuttosto piccolo, pensate la sua superficie è inferiore a quella di Lombardia e Trentino messi insieme. Appartiene alla Danimarca, a livello amministrativo, anche la Groenlandia, un'isola enorme scarsamente popolata e ricoperta per lo più dai ghiacci perenni.

Morfologicamente il territorio è formato da una penisola, lo Jylland o Jutland e da circa 400 isole, 90 delle quali abitate. Le isole maggiori sono Sjælland (o Zealand), Fyn (o Funen), Falster, Lollan e Barnholm.

Le coste sono più di 7000 km, sono frastagliate e caratterizzate da numerose insenature e baie.
Il paese è bagnato a ovest dal Mare del Nord e ad est dal mar Baltico, a nord due stretti separano la Danimarca dalla Norvegia e dalla Svezia (collegata alla Norvegia da un ponte che arriva fino alla città di Malmö).
Le pianure occupano tutto il territorio, attraversate da piccoli fiumi e costellate di laghetti e torrenti. Ovunque ci sono campi coltivati, mucche, pecore e cavalli liberi al pascolo e boschi di faggi e brughiere a fare da sfondo. In realtà i boschi spontanei sono pressoché scomparsi e quelli che vedete sono opera dell'uomo, piantati per recuperare il patrimonio forestale o per l'utilizzo del legname.
Una parte del territorio presenta paludi e dune, soprattutto nello Jylland occidentale, e sulle dune crescono delle particolari rose selvatiche di colore bianco e rosa, molto belle da vedere. Un vero spettacolo sono poi i campi di colza in primavera fioriscono colorando di giallo il paesaggio.
Gli ambienti palustri sono purtroppo quasi scomparsi perché con l'impiego delle idrovore sono stati trasformati in terreni agricoli. Stessa cosa dicasi per il disboscamento, boschi che hanno lasciato il posto a pascoli e che si tenta di ricostituire. Attualmente c'è grande attenzione per le problematiche ambientali e si è cercato di recuperare parte dell'ambiente e di restituirlo al suo aspetto originario.
Solo un cenno agli animali: orsi, lupi, cinghiali non ci sono più poiché è venuto a mancare il loro ambiente naturale, restano cervi, caprioli, daini, volpi, scoiattoli. Tra gli uccelli numerosi quelli acquatici sulla costa occidentale dello Jylland, diffusi le anatre, le garze, corvi, passeri, cigni. il cigno è tra l'altro uno dei simboli della Danimarca, reso famoso soprattutto dalla storia di Andersen è presente nei laghetti di ogni città. Sui tetti di Ribe si possono vedere ancora le cicogne bianche.
Una curiosità, la Danimarca è stato il primo paese a creare il ministero per l'ambiente, e ha sede a Copenhagen l'agenzia europea per l'ambiente

Ultimi articoli

Articoli più letti

Voli economici per la Danimarca seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...