Guida alle città danesi

Ribe

Ribe, DanimarcaRibe, la città più antica della Danimarca, conserva un fascino particolare, il suo porticciolo sul fiume navigabile e le sue strade antiche sono da non perdere. Una città dalla grande storia, situata sulla sponda del fiume omonimo, sulla costa occidentale dello Jutland. La sua fondazione risale al 700 e la città divenne uno dei più importanti centri mercantili dell’Europa settentrionale. 

Ribe ha meravigliose viuzze strette, caratteristiche case medievali con la struttura a graticcio, l’imponente cattedrale (la Domkirke cattedrale romanica, risale del 1150) e strutture ricettive antichissime, come il Weisstue Restaurant Hotel e l’Hotel Dalmar, il più antico della Danimarca risalente al 1581. 

Lo splendido centro storico vanta più di 100 edifici dichiarati monumento nazionale e le vie del centro sono una bellezza (Fiskergade, Puggårdsgade, Skibbroen, Sortebrødregade). Romantico il lungofiume. Dalla piazza del paese, la Torvet, alle 20.00 e alle 22.00, il guardiano della città inizia la sua ronda: vestito con abiti d’epoca calpesta le vie del centro storico raccontando vecchie storie. La Ronda parte davanti all'Hotel Dagmar ed è gratuita.

Facile da raggiungere anche in treno ha una stazione in Dagmarsgade, a 5 minuti dal centro.  Controllate le nostre pagine Muoversi in Danimarca e Raggiungere la Danimarca, per maggiori informazioni.

Vicino a Ribe è stato realizzato il Ribe Vikinge Center. Questo villaggio/museo vi farà comprendere la storia meglio di molti libri. Tuffandovi nel Medioevo potrete comprendere i modi di vivere e lavare del passato remoto. Qui, è stato ricreato a grandezza naturale il mercato, con le tende degli artigiani e i recinti dove lavoravano. Il personale del museo vestito con costumi vichinghi continua a fabbricare pettini, oggetti in ceramica e collane, spiegando ogni passaggio della lavorazione. In un’altra zona del parco è possibile vedere dimostrazioni dell’arte della falconeria, e in un recinto apposito si può anche tirare con l’arco.
 
Una curiosità: a Ribe è emersa durante alcuni scavi archeologici tenutisi nel 1973, una città-mercato risalente al 710 e sono stati rinvenuti migliaia di oggetti testimoni di una fiorente attività commerciale.  Secondo i risultati degli scavi, si commerciavano recipienti di vetro, soprattutto bicchieri, forse provenienti dalla Renania e diretti in Scandinavia. Dalla Norvegia arrivavano macine per grano in pietra e pellicce, dalla Svezia corna di alce, mentre l’area del Mar Nero forniva gemme (soprattutto la corniola, utilizzata per gli anelli) e cristallo di rocca.

Numerose anche le monete rinvenute. Ma a Ribe non si commerciavano soltanto oggetti provenienti dall’estero. Un folto gruppo di artigiani si dedicava infatti alla produzione di pettini in osso o in corno, tessuti, scarpe, collane in vetro.  Infine, gli amanti della natura, avranno modo di ammirare i nidi delle cicogne sui tetti degli edifici.

Ultimi articoli

Argomenti correlati

Articoli più letti

Voli economici per la Danimarca seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...